Io, fatto cornuto da Marina e Marco a capodanno

Era capodanno del 2013, con un gruppo di amici avevamo deciso di partecipare ad un capodanno con cenone, dopo cena e hotel, il classico pacchetto di capodanno. Io ero molto amico di uno degli organizzatori ed il posto era molto bello, oltretutto lontano dalla nostra città e quindi ci sarebbero stati pochi visi conosciuti, l'ideale per cambiare aria per una sera! Eravamo un bel gruppetto, due coppie ( io e Marina, Paolo e Giulia), tre ragazze (sara e Chiara, sorelle, e Alessia) e tre ragazzi (marco, carlo e umberto).
Partimmo in orario come non era da nostra abitudine, nella mia macchina eravamo noi due coppie, gli altri non so bene come si organizzarono. Una volta arrivati in hotel ci vennero consegnate le stanze, per errore a Marco venne data una stanza singola e non ci fu soluzione... poco male, la sera di capodanno avere un bagno da non dover dividere mentre ci si prepara non guasta mai! Eravamo tutti alloggiati allo stesso piano, la stanza di marco era accanto alla nostra.
Arrivati in hotel dissi a Marina che visto l'orario avevamo il tempo per rilassarci un po'... sapeva a cosa mi riferivo, ed infatti da ninfomane qualche era mi sorrise e venne sotto di me in ginocchio, mi sbottonó i jeans ed iniziò a farmi un gran pompino, per i quali era veramente portata! Finimmo sul letto a scopare dicendoci come sempre le peggiori porcate, fregandocene che dall'altra ci fosse la camera di Marco...
Per chi non avesse letto l'altro racconto si Marina (Io Marina ed i due vecchi al mare) o per chi non la ricordasse, ve la descrivo un po' : una ragazza di 34 anni formosa, alta 170 circa, scura di carnagione, con una quarta di seno ed un bel culo pieno e sodo, una bella mediterranea diciamo...
Ci riposammo un po' e dopodiché iniziammo a prepararci. Approfittando del fatto che Marina fosse in bagno mandai un sms a Marco dicendogli di passare in camera a darmi i documenti da portare alla reception, visto che ci consegnarono le stanze senza fare check in vista la troppa fila, dicendoci di tornare con calma dopo... aspettai qualche minuto e visto che non ricevetti risposta, portai giù quelli di tutti tranne i suoi; arrivato giù mi resi conto che la situazione coda non era per niente migliorata, e perdipiú un paio di minuti dopo mi resi conto di aver dimenticato il cellulare in camera, ma rinunciai ad andare a prenderlo per non perdere il posto in fila.

Bussarono in camera, Marina chiese chi era, e alla risposta "Marco!" gli rispose di attendere un secondo... Marco si trovó davanti lei in intimo, ci rimase quasi male ma lei gli disse "dai entra, cosa è questa faccia non hai mai visto una in perizoma e reggiseno?" , allora entrò e chiuse la porta dietro di se.
"Ero passato per dare i documenti a Rick, ma forse è già andato giù, ora tolgo il disturbo scusami!"
"ma non preoccuparti! Anzi aspetta, mi daresti un consiglio? Se chiedo a Rick per non perdere tempo mi direbbe che sto bene anche con il pigiama, mi dici come sto meglio? Mi serve un consiglio sincero"
"Ok va bene, però fai in fretta, mi darebbe fastidio se arrivasse ora, cioè non stiamo facendo niente di male ma mi sento un po' a disagio!"
Lei scoppiò a ridere e gli disse di smetterla di preoccuparsi.
Si infiló delle calze autoreggenti, prese un vestito a tubino, lo indossó e mise i tacchi, si alzò in piedi e girando su se stessa disse "cosa dici, come mi sta?"
Il vestito aveva una scollatura che definire generosa era riduttivo, e Marco non trovò altre parole che "benissimo... ti sta benissimo..." con la faccia imbambolata, fissa su scollatura e curva del culo.
"Sei sicuro? Io in realtà volevo metterlo senza reggiseno, però non so come mi sta, ora vediamo" ... si girò di spalle, abbassó il vestito fino al busto, tolse il reggiseno e riportò su il vestito. Per quanto si fosse girata di spalle Marco aveva intravisto la curva del generoso seno, e non era rimasto indifferente... il suo pisello iniziava a chiedere aiuto.

"Cosa dici, me lo posso ancora permettere questo vestito senza reggiseno?"
Marco le rispose secco "direi proprio di si, con quelle.... ehm, con quel seno"
Marina "con quelle... ? Dai cosa stavi dicendo? Sono curiosa"
Marco "non mettermi in crisi, mi stava sfuggendo e mi sono trattenuto"
Marina "e dai, siamo grandi e vaccinati non si scandalizza nessuno! O perlomeno, non io!"
Marco "e va bene, dicevo... con quelle mammellone che hai te lo puoi permettere eccome!"
Marina si mise a ridere "a più tardi!" , Marco si alzò dalla sedia e fece per uscire, lei si inchinó e tolse il vestito dandogli le spalle e lo chiamò "Marco, grazie del consiglio!" , lui si girò e la vide a 90 gradi che faceva per togliersi le scarpe, con il perizoma tutto infilato nel culo, che lo guardava sorridendo...
Che troia, lo aveva chiamato per ringraziarlo solo per farso vedere piegata a 90. Lui arrivò in camera con un erezione spaventosa, e solo il disturbo di Carlo che bussava alla sua porta e che voleva il gel gli impedì di portare a termine la sega che stava dedicando a Marina. Tornai in camera dopo un po' e trovai il msg di Marco che mi chiedeva se poteva passare a portarmi il documento. Lo aveva mandato prima di passare in camera, chiesi a Marina e mi disse che effettivamente era passato ma visto che io non c'ero era andato via subito... bugiarda...
Ci preparammo e notai che la sua generosa scollatura era priva di reggiseno sotto il vestito, glie lo feci notare e mi disse che il reggiseno che aveva portato per quel vestito le stava piccolo e le avrebbe fatto strabordare le tette dal vestito (le classiche cazzate delle donne alle quali non possiamo controbattere) . Uscimmo dalla stanza, ci trovammo giù con gli altri ed andammo al ristorante. Facemmo l'aperitivo che precedeva la cena, io guardavo Marina e mi faceva un sesso incredibile, quelle tettone che sembrava volessero uscire da un momento all'altro, quel culo tondo fasciato in quel vestito, le gambe fasciate in quelle calze... insomma, era una bomba sexy, ed in più i tacchi la slanciavano ancora di più, lei alta già 170 senza tacchi... catturava gli sguardi non solo miei, ma anche di camerieri e altri ospiti... ci fecero accomodare al nostro tavolo, era un locale con luci un po' soffuse quindi non illuminato a giorno, veramente una bella atmosfera. Io mi sedetti capotavola (mi è sempre piaciuto come posto) , alla mia sinistra Marina ed alla mia destra Paolo. Alla destra di Paolo c'era Giulia, accanto a Marina si era seduto... Marco... e poi così via tutti gli altri.
È giusto spendere due righe per descrivere Marco: un ragazzone di un metro e ottantacinque, un po' in carne ma non troppo, capelli neri e barba un po' incolta. Insomma, ne bello ne brutto, ma un omone per intenderci.
Iniziammo a mangiare e a bere, ridevamo e scherzavamo, e notavo che ogni tanto l'occhio di Marco cadeva nella scollatura di Marina... ma era scontato! Dopotutto anche l'occhio di Paolo, che era davanti a lei, ci cascava spesso, nonostante la vicinanza di Giulia. L'alcool abbassava i livelli di attenzione e quindi l'occhio cadeva in tentazione.
Durante la cena Sara (la più grande delle due sorelle) ,con una fissazione per il seno grande nonostante fosse più che etero, le fece un paio di volte delle battute "oggi sembrano ancora più grandi del solito!" oppure "dopo te le tocco, anche se non mi dai il permesso!" scatenando le risate generali della nostra tavolata, e anche qualche brusio nella tavolata vicina, composta da soli maschi. Ad un certo punto, approfittando delle luci basse e della tovaglia, mi avvicinai a Marina e le infilai una mano sotto il vestito dicendole "ce l'ho duro tutta la sera, ho voglia di sbatterti" ma mi feci prendere troppo dalla situazione ed il vestito salì oltre il bordo dell'autoreggente, e Marco vide tutto... ci ricomponemmo e la cena andò avanti. Per tutta la cena ci fu molto contatto fisico tra Marco e Marina, le classiche toccate sul braccio ad una battuta e cose simili, ma non ci feci caso... A mezzanotte eravamo tutti abbastanza alticci, scattarono brinsidi ed auguri, e ci fu una scena ad alto contenuto erotico:

Marina si sporse verso sinistra per fare gli auguri a Sara (risultando quindi sopra Marco) e dopo aver scambiato due baci Sara le infiló le mani nella scollatura, lei si tirò indietro ed una tettona saltò praticamente fuori dal vestito,e Marina perse l'equilibrio finendo sopra Marco. Fu questione di un secondo ma tutta la nostra tavolata ed anche qualcuno vicino vide perfettamente il seno di Marina.
Sara ci rimase malissimo, le chiese scusa e Marina le disse di non preoccuparsi, certo anche lei non era felicissima di aver mostrato le tette ad una platea... la serata proseguì e scendemmo nella sala dove avevamo fatto l'aperitivo, che era stata trasformata in discoteca. Nella mia mente ogni tanto ripassava la scena di Marina che con un seno fuori casca sopra Marco; chissà se lui l'aveva toccata, sicuramente l'aveva vista benissimo, ce l'aveva praticamente in faccia. Raccolsi le quote di tutti e raggiunsi il mio amico organizzatore per saldare, avvisai Marina e le dissi che mi sarei dovuto fermare a brindare con lui e che ci avrei messo almeno mezz'ora... mi allontanai e li lasciai tutti li vicini al bancone a ballare ed ordinare da bere. Marina si avvicinó a Sara, un po' per sdrammatizzare e un po' perchè fondamentalmente è una porca le disse "dai toccale, lo so che muori dalla voglia!!" Si misero tutti a ridere, compresa Sara, che però non selo fece ripetere e le toccò ed accarezzó volentieri "sono bellissime, e non hai nemmeno reggiseno!" chi era vicino a loro non so perse questa scena erotica, e poi la frase di Sara eccitava probabilmente ancora di più! Presero da bere e gli altri si spostarono un po', Marina rimase li con Sara Marco e Carlo. A Marina provarono ad attaccare bottone in due, ma lei dopo un paio di battute fece d'occhio a Marco che intervení portandola via... si spostarono da un lato del bancone, Sara e Carlo erano spariti, e Marina esordí andandogli sotto il viso "ti è venuto più duro stasera in camera o poco fa quando praticamente avevi le mie tette in faccia?" e con il ginocchio andò a tastargli il pacco..
"Mi è venuto duro in tutti e due i momenti... mi sta venendo duro anche ora"
"L'ho sentito..." e così facendo si avvicinó ancora di più e glie lo strinse con la mano... "perchè non mi accompagni fuori a fumare?"
Marco chiaramente non disse di no, uscirono fuori e si spostarono in un punto nascosto dietro il fabbricato, lei lo spinse sul muro e lo bació tenendogli sempre il cazzo stretto fuori dai pantaloni...
Marco "ma non dovevi fumare?!" disse ridacchiando, "certo, ma non ho parlato di sigarette" e così facendo si abbassó e gli slacciò i pantaloni, tirò giù i boxer e saltò fuori il pisellone di Marco quasi in completa erezione, "eh, complimenti! Si sentiva che era un signor cazzo..." iniziò a segarlo e leccarlo, gli succhió i coglioni, poi lo prese in bocca, poco a poco sempre più in fondo, era una grandissima succhiacazzi e sapeva ingoiarlo bene, nonostante quello di Marco fosse di un diametro e di una lunghezza importanti... "oooh si, sei una puttana, succhiamelo tutto" lei continuava ad infilarselo fino in gola, poi dopo un po' si alzò, tolse il perizoma ed appoggiandosi al muro con le mani gli disse "adesso scopami cazzone!" .
Marco non se lo fece ripetere, e con un solo colpo glie lo infiló dentro, "ahhh si cazzo mi sfondi, siii infilamelo tutto!" E nel frattempo le tolse fuori le mammellone, la scopava strizzandogliele, "sei una vacca, sei qua che ti fai scopare con le tette al vento con il tuo fidanzato dentro che magari ti sta cercando, sei una troia! Una troia tettona!" Andarono avanti un paio di minuti, poi per paura di essere scoperti Marina si inginocchiò di nuovo, glie lo prese in bocca e lo spompinó fino a farsi sborrare in bocca... lo guardò ed ingoió tutto, si pulí le labbra e lzo bació... si rivestirono e si incamminarono verso il locale. Rientrando passarono vicino a due ragazzi e li sentirono parlottare "te l'avevo detto che era lei quella che si stava facendo scopare, vedi che è la tettona della cena!" e l'amico "si cazzo, che porca... che maiala!"
Loro due si misero a ridere ed entrarono nel locale...

CONTINUA
come sempre sono ben accetti commenti

Vota la storia:




27/02/2016 11:48

Camillo 2

Quando Giorgione compra delle BANANE, parrà incredibile, ma qualcuna la mangia. Maledetti americani!!!

26/02/2016 23:59

Oste della malora

Osteria della beccaccia... lui vuol sempre andare a caccia... paraponziponzipo... lui va sempre per uccelli, che gli piacciono i fringuelli... daghe da ber biondina, daghe da ber biondàà.

26/02/2016 21:01

Max

Auguri anche a te caro Bruno, di morire presto soffrendo come una bestia tu e quella vacca di tua madre e tuo padre che ti venga un cancro che ti venga un cancro che ti venga un cancro brutto figlio di una vacca che ti venga un cancro che ti venga un cancro.... Ps. Sapete che una volta curato un bastardo di fare un incidente in un dato posto e quello ha fatto l'incidente proprio in quel posto?

26/02/2016 17:12

Bruno

Va bene Max, come vuoi tu. Però così vivi da frustrato la tua omosessualità e ne risenti anche psicologicamente, mentre invece dovresti accettarla come una piacevole condizione di vita. Auguri.

26/02/2016 16:07

Max

E io ripeto che i finocchi comunisti maiali bastardi come te devono morire di cancro tutti visto che purtroppo non ci sono più i forni dove poterli eliminare allah maiale bastardo

26/02/2016 15:17

Bruno

Max,l'ho detto in buona fede perché ritengo che tu sia libero di fare le tue scelte e se ti piace, farlo senza condizionamenti e senza vergogna di dirlo.

26/02/2016 14:59

pov

Questo racconto fa pena! Al cantatore di storielle dico : ti hanno infilato un disco nel culo mentre bevevi all osteria?

26/02/2016 13:23

Max

Ciao Bruno, subito pensavo che fossi in buona fede ora visto che fai il furbo, o meglio cerchi di farlo non mi resta far altro che dirti un bel vaffanculo anche a te, oltre che ad augurarti di crepare di cancro entro stasera brutto figlio di puttana

26/02/2016 12:51

Bruno

Ma che ti frega di giustificarti. Se ti piace fallo.

26/02/2016 12:41

Max

No Bruno, assolutamente non mi hanno toccato nel posto giusto ed è proprio per questo che me la prendo ,oltre che per il fatto che non c'è nessun nesso tra leggere siti fi racconti erotici ed essere giudicato culattone per questo... sarebbe come dire che tu sei finocchio perché hai risposto a me sì, c'è la stessa logica nel discorso di quel brutto figlio di puttana che gli venga un cancro a lui e sua mamma,capito adesso?

26/02/2016 11:53

Camillo 2

Impossibile dialogare col CULATTONE, lui ragiona col culo, ora che è stato legalmente riconosciuto come un normale cittadino, scoreggia ancor più forte. Io cercherò di emigrare in una isoletta del Pacifico, troppo lerciume in giro, troppo.... maledetti americani

26/02/2016 11:17

Bruno

Max ti hanno toccato al posto giusto che te la prendi? Lasciali dire e anche se fosse, sono affari tuoi.

26/02/2016 11:08

Max

Dai un senso logico alla tua assurda e stupida affermazione brutto figlio di una gran vacca che non sei altro, il fatto che io legga siti di racconti cosa c'entra col fatto che tu sostieni che io cerchi finocchi come te o come quel porco di tuo padre o come la vacca di tua mamma brutto figlio di puttana che risponde amico di Frank? Che ti venga un cancro a te e a chi ti vuole bene, che probabilmente è il tuo cane visto quanto sei insulso.

26/02/2016 09:17

Frank

Li frequenti proprio tutti Max. Sei un gran segaiolo e gironzoli in cerca di maschietti da soddisfare, e allora molte cose si spiegano. Buona caccia, visto che vai per uccelli.

26/02/2016 02:52

Max

Questo racconto è stato pubblicato anche su un altro sito,dove ha detto l'autore di aver ricevuto molti complimenti anche se io ne ho visti solo due... quello che è certo è che anche lì sono tutti in trepidante attesa per la seconda parte dell'opera del coglione. Dai oste vai con la tua rima, mi sembra di aver letto che la legge Cirinnà è passata e cosi oggi che sarai contento chissà che storiella che ci racconterà. ..

25/02/2016 19:53

Oste della malora

Osteria della mammina... lei lo coccola piccina... paraponziponzipo... ma non sa la poverina, che lui allunga la manina... paraponziponzipo... il suo piccolo ha un difetto vuol scherzar col culetto... daghe da ber biondina, daghe da ber biondàààà.

25/02/2016 19:25

Michael

Questo racconto è stato scritto con i piedi

25/02/2016 15:04

Camillo 2

All'osteria Giorgione, se chiede un negroni, gli mandano Malik Maluk... ahahahahah!!!

25/02/2016 12:12

Oste della malora

Osteria del mignolino... ha ragione genuino... paraponziponzipo... ma qui cosa ci vuoi fare, è soltanto un gran buttare, di parole nel bicchiere di un buon vino poi da bere... daghe da ber biondina, daghe da ber bionda'.

25/02/2016 11:05

Roby

HA PARLATO " S U P E R M A N " L a saggezza fatta uomo.

25/02/2016 09:22

genuino

Ci fosse stato almeno un commento intelligente. Questo sito è frequentato da dementi, psicopatici, aggressivi, maleducati? In questa pagina c'è solo gente di merda, dal primo all'ultimo, nessuno escluso. E perché non sembri partigiano mi ci metto anch'io per esserci entrato e avervi letto. Ma almeno io ho il pudore di non tornarci più. Annegate nel vostro letame.

24/02/2016 18:32

Oste della malora

Osteria del qualunquista... il suo nome è una conquista... paraponziponzipo... se lo inventa al momento e da sol si fa contento... daghe da ber biondina, daghe da ber bionda'.

24/02/2016 16:42

pov

Si fa un po pena !!

24/02/2016 15:00

Peter

Se si vuole valutare la pena qui c'è da sbizzarrirsi, e obiettivamente bisogna ammetterlo. Poi se si vuole fare finta di non accorgersene va bene lo stesso, tanto sono solo cretinate.

24/02/2016 14:52

Camillo 2

Poveraccio...però fa anche un po' pena vero ?

24/02/2016 13:51

Oste della malora

Osteria della coerenza... lui le piscia e non ci pensa... paraponziponzipo... son parole del buon vino, che dimostran che è un cretino... daghe da ber biondina, daghe da ber biondààà.

24/02/2016 12:04

pov

W la coerenza e l intelligenza di max!! Camillo, quello che canta dell osteria e ' uno che mentre lo inculavano, cantava appunto questa canzone! Allora questo ritornello gli e ' rimasto impresso nella mente come un bel ricordo....

24/02/2016 10:45

Camillo 2

Ragazzi, ma questo dell' OSTERIA.... dev'essere un tipino mica male per poetare così. Deve avere una capoccia enorme e altrettanto enorme "er bucio der culo". Maledetti americani !!!

24/02/2016 10:00

Osteria della malora

Osteria dell'impotente... lui la vuole sempre al dente... paraponziponzipo... lui la chiede sempre invano, per pigliarlo poi nell'ano... daghe da ber biondina, daghe da ber bionda'.

24/02/2016 09:47

Max

Non sono sicuro che l'ultimo sia il vero Peter, in ogni caso auguro a questo personaggio il peggior cancro possibile...che tu possa rimpiangere di essere nato figlio di una merda che non sei altro.

24/02/2016 09:32

Peter

Ma cazzo me ne frega di questi perché, ha certo meno senso perderci la testa come fai tu Max. Comunque con uno che è scappato davanti al confronto con una donna in cam, non si può certo chiedere il senso della discussione, e non hai fatto certo la figura da uomo, ma solo una brutta figura di merda.

24/02/2016 04:20

Max

Tornando in tema invece dimmelo tu , stupidotto , perché uno stronzo dovrebbe scrivere un racconto ve oro inventato che sia dividendolo in più parti... dai idiota dammi la tua di interpretazioni...allah cane

24/02/2016 04:09

Max

Vi ho incuriosito? Cosa siete un'associazione di idioti riunti tutti insieme? .. come è andata a finire l'ho già scritto a suo tempo ma tu sei troppo stupido per averlo capito

24/02/2016 01:48

Peter

Sulla tue interpretazione della lettura lasciamo perdere che tanto non ne vale la pena, e sulle tue meschinerie di bassissimo livello anche, adesso però ci hai incuriosito Max. Come è andata a finire dai, raccontacelo, così se dovesse leggere può eventualmente intervenire per smentirti o per confermare la tua versione. Sempre che legga e le freghi poi qualcosa.

24/02/2016 00:28

Max

Anzi poi te lo spiego lo stesso col solo scopo di dimostrare quanto può essere stupido e bastardo un comunista ,a quanto tu hai scritto sulla suspance ho aggiunto infatti" nel ridicolo tentativo di rendere la cagata più credibile", cosa che tu ovviamente da buon figlio di puttana hai evitato di citare, andando a tirare mano ancora quella cosa assurda di quella brutta e stupida figa di cui non ricordo il nome e di cui voi non potete comunque sapere com'è andata realmente a finire.... ribadisco peter,spero proprio che ti venga un cancro

24/02/2016 00:22

Max

Peter, visto che mi conosce bene non sto qui a spiegarti altro, che ti venga un cancro!

24/02/2016 00:18

Oste della malora

Osteria della mutanda... lui l'ha rosa, ma strisciata... paraponziponzipo... a lui piace marroncina, tanto lava la mammina... daghe da ber biondina, daghe da ber biondàààà.

23/02/2016 19:31

Peter

We, ridicolo Max, tu hai scritto: "potrebbero scriverle tutto d'un getto senza star li a creare suspance". Allora non sai nemmeno quello che scrivi, visto che ora lo neghi. Un piccolo appunto: non ti identificare cortesemente in un'area politica che non ha nessun vantaggio ad averti come sostenitore, considerato anche le coglionate che scrivi e la mancanza di palle che hai avuto quando sei stato invitato in cam da una donna e ti sei cagato addosso. Tu pensi che la gente non ti abbia letto o si sia dimenticata, ed è per questo che sei sparito per un po' di tempo e resusciti ora con le tue solite minchiate da impotente esaurito.

23/02/2016 19:05

Max

Peter o sei talmente stupido che non sai neanche capire quello che uno scrive, brutto idiota deficiente che non sei altro... se ho appena detto che il racconto mi fa cagare cosa vuoi che mi crei della suspance a me brutto imbecille comunista perché non puoi essere altro che un comunista essendo così stupido ,allah maiale bastardo

23/02/2016 15:37

pov

Peter sei un pollo di qualita! Le scemenze le dici te ...... ma sei cosi addormentato che non ti r endi nemmeno conto della tua stupidita'!! Comunque devo avere fortemente urtato la tua sensibilita quando ho detto che questo racconto e ' inventato! Cavolo, che offesa e che torto che ti ho fatto.... ma non e' che sei te l autore del racconto con un altro nome?

23/02/2016 14:57

Camillo 2

Giorgione ? ...mai stato STITICO lui.- Maledetti americani !!!

23/02/2016 13:01

Peter

Mah, a queste scemenze cosa vuoi rispondere! Almeno Camillo le ripete , ma con un senso consapevole e grammaticale, ma queste Pov, sono proprio da ragazzino ignorantello. Ciao ciao.

23/02/2016 11:46

pov

Son d accordo con max!! Bike e peter voi siete talmente coglioni che non sapete nemmeno distinguere il bianco dal nero!!!E non sapete nemmeno capire un racconto , perche avete la merda al posto del cervello!! Svegliatevi pirla, i veri segaioli siete voi!!

23/02/2016 11:41

Peter

Suspance?? Ahh, perché a te creano suspance allora. E chiami imbecille gli altri? Tu sei il più grande però. Hahaha!

23/02/2016 11:18

Camillo 2

Per Giorgione i " negroni " NON SONO APERITIVI - Ahahahahah !!!Maledetti americani !!!

23/02/2016 10:51

Max

Per gli ultimi due imbecilli che hanno scritto, che il conto sia vero o meno m'interessa poco certo che se fosse vero è meglio, quello che mi fa incazzare sono i deficienti che scrivono cagate e poi arrivati ad un certo punto ...continua ...perché se di cagate inventate si tratta potrebbero scriverle tutto d'un getto senza star li a creare suspance nel ridicolo tentativo di rendere la cagata più credibile, capito imbecilli?

23/02/2016 09:28

Peter

Ahahahah! Si vede che alcuni si sentono offesi da un racconto inventato, e il dubbio gli crea cattiva digestione, alito cattivo, o problemi di eiaculazione precoce o addirittura impotenza.

23/02/2016 08:28

Byke

Perché credibile? Sono vietati i racconti inventati? È stata fatta una premessa giurando la veridicità della storia? E allora cosa volete? Una garanzia per menarvelo meglio? Soprassedete al dubbio e dormite tranquilli, segaioli della verità.

23/02/2016 06:34

Max

Bravo Ermes. ..e poi ci vuole anche tenere col fiato in sospeso..già perchè una tale cagata non riusciva a scriverla tutta in una volta, ci vuole un'altra settimana almeno per elucubare qualche stronzata che possa sembrare credibile a qualche coglione

22/02/2016 17:32

Camillo 2

Giorgione ? Una buffa CHECCA ISTERICA, Maledetti americani !!!

22/02/2016 17:25

ermes

idiota almeno dillo che e' una fantasia...... ci consegnarono le stanze senza fare check in vista la troppa fila, dicendoci di tornare con calma dopo.... nessun hotel si comporta cosi.... prima fai il check in e poi le stanze!

22/02/2016 15:22

Oste della malora

Osteria la camllina.... lo consola la mammina... paraponziponzipo... lo consola tanto bene, gli pulisce anche il sedere... daghe da ber biondina, daghe da ber bionda'.

22/02/2016 14:50

Camillo 2

Piazza Duomo di Milano, oggi era piena di CULI ROTTI. In che mondo di merda devo vivere P.D. Maledetti americani !!!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!